Seni Esplosivi

scritto da alessandro il 5 maggio 2003 Commenti 0 Leggende del quotidiano

"Al termine di un volo una passeggera sui trent'anni, graziosa, se ne stava come impietrita al suo posto, senza alzarsi. Preoccupata, una giovane hostess le si avvicina e nota due macchie rosse all'altezza dei seni appuntiti della viaggiatrice. Subito si spaventa e chiama i soccorsi. La ragazza comincia a balbettare, fatto che rincuora la hostess che l'aveva ormai data per spacciata. A causa della pressurizzazione della cabina, le protesi al silicone che la tipa si era fatta impiantare per arrotondare le sue forme asciutte erano letteralmente esplose."

Un punto di forza delle attuali leggende risiede nella nostra propensione a credervi semplicemente perché ci sembrano verosimili, e questo accade soprattutto quando gli argomenti a cui fanno riferimento riguardano campi del sapere in cui siamo particolarmente ignoranti. La Dottoressa Garofano, specialista di chirurgia estetica e di plastica ricostruttiva dell'Università di Roma, contattata da Clara Sala, ha assicurato l'impossibilità di un tale incidente, che non potrebbe essere provocato dalla pressione, né da altre cause esterne.

Eppure la storia circola. Protagonista è di solito una avvenente signora. L'aereo decolla, prende quota. Poi, d'improvviso, c'è uno sbalzo di pressione o un vuoto d'aria, e il seno rifatto esplode. Fa notare Paolo Toselli: "la leggenda delinea un ben chiaro messaggio moralista: maggiore prudenza, ma anche una sorta di rivincita nei confronti di chi può permettersi, per sfizio e per denaro, un aspetto più provocante. La fiducia in una nuova tecnica viene minata e la civetteria punita. Inoltre, come ha avuto modo di evidenziare il sociologo francese Jean-Bruno Renard, anche il motivo dell'esplosione ha un proprio significato simbolico: le novità sono pericolose come le sostanze esplosive, ed è meglio non manipolarle".

In Italia è ben nota la storia di Carmen di Pietro, secondo cui a lei sarebbe successo veramente. Peccato che se ne parli sempre per parole accennate e sottintese. Ho cercato un confronto con lei, per sapere come sono andate le cose, ma non sono riuscito a contattarla in nessun modo.
Io non escluderei che lei stessa abbia giocato con questa leggenda per aggiungere alla sua immagine un pò di notorietà in più. Ma ripeto, mi piacerebbe un confronto diretto.

In ogni caso, la tecnologia e la scienza, materia di cui in genere la maggior parte delle persone è ignorante, è fonte di divertenti o terribili aneddoti in cui risulta sempre dannosa e pericolosissima (vedi anche Ragazze alla griglia, o il cucciolo nel forno a microonde).

Commenti

Commenti chiusi
Seguici via RSS


RecentComments

Ultimi Commenti
Comment RSS
Login
Accedi
 
 
Log in