La maledizione di Poltergeist

scritto da alessandro il 5 settembre 2006 Commenti 0 Cinema e Televisione

È strano, eppure una serie misteriosa di morti si sono verificate tra il cast della Trilogia del film “Poltergeist”, di questa voce, pur raccontata a volte con connotazioni leggendarie, si basa su fatti vari.
Tali morti hanno inevitabilmente dato al film la proprietà di “maledetto”, tra l’altro in perfetta linea con il genere e il racconto del film, come se esso stesso abbia risvegliato spiriti maligni o demoni che abbiano poi cercato di vendicarsi su tutto il cast.
In una delle estremizzazioni della leggenda, ogni attore che abbia partecipato al film ha fatto una fine orribile, chi assassinato, chi morto in un incidente, chi di orrende malattie. Fortunatamente questo non è vero, poiché molti attori che hanno partecipato al film sono tuttora vivi e attivi nel panorama cinematografico.

Ma andiamo per ordine.
I tre film della trilogia sono rispettivamente Poltergeist (1982, scritto da Steven Spielberg e diretto da Tobe Hopper), Poltergeist II (1986, diretto da Brian Gibson), e Poltergeist III (1988, diretto da Gary Sherman).
Ogni film racconta le vicende dei Freelings, una tipica famigliola americana che ha la cattiva abitudine di andare ad abitare in case infestate dagli “spiriti burloni”, ovvero da poltergeist.

Ci furono quattro morti tra gli attori del cast, Dominique Dunne (Dana Freeling), Heather O’Rourke (Carol Ann Freeling), Will Simpson (Taylor, uno spirito buono) e Julian Beck (Hanry Kane, uno spirito cattivo).
La coincidenza è una spiegazione più convincente della maledizione, ma l’idea della maledizione prese piede, suffragata soprattutto dalle morti misteriore, inattese. È questa la condizione che spesso genera la maledizione: l’avvenimento di fatti inaspettati, appretemente inspiegabili, e che immediamente associamo ad un evento che la possa aver generata (in questo caso l’aver girato un film su degli spiriti maligni).

Ecco perché le morti accidentali di Dunne e O’Rourke, tra l’altro particolarmente giovani (22 e 12 anni rispettivamente), fecero nascere la voce della maledizione. O’Rourke partecipò a tutti e tre i film, interpretando tra l’altro la protagonista, ma purtroppo morì prima dell’uscita dell’ultimo, tanto che nacque anche la voce che fosse morta durante le riprese per colpa di qualche spirito particolarmente malefico.
Le altre due morti furono tutt’altro che accidentali essendo gli attori malati da tempo; tant’è vero che spesso essi non vengono menzionati tra le vittime della “maledizione” di Poltergeist. Il 60enne Julian Beck morì di tumore allo stomaco nel settembre 1985 dopo aver lottato per quasi due anni, e il 53enne Will Sampson nel giugno di due anni per problemi che si portava dietro dall’infanzia.

Commenti

Commenti chiusi
Seguici via RSS


RecentComments

Ultimi Commenti
Comment RSS
Login
Accedi
 
 
Log in